News

Per saperne di più su tutte le nostre attività e le nostre iniziative!

FedApiMed

Federazione Apicoltori del Mediterraneo

Mediterranean Forum

Forum sullo sviluppo dell'apicoltura nel Mediterraneo.

A scuola con le api

Programma di promozione nelle scuole delll’Umbria.

Ape Ambiente Agricoltura

Il notiziario dell' APAU ora consultabile anche online!

Corsi e Seminari

Partecipa ai nostri corsi e seminari.

Modulistica

Tutta la modulistica dell'apicoltore.

Domande Frequenti

I giusti consigli per una apicoltura di qualità.

Cerca nel sito

 

Come raggiungerci

Ingrandisci la mappa


 

 

 

 

 

 

Domande Frequenti:

Cos'è l'Anagrafe apistica nazionale?
E' l'elenco in cui tutti gli apicoltori che posseggano alveari sul territorio italiano devono per legge essere iscritti.
Con l'iscrizione gli apicoltori ricevono una tabella e sono obbligati alla denuncia annuale.
Cos'è la tabella?
La tabella riporta, oltre ai riferimenti legislativi che ne giustificano l'apposizione, un numero che, in codice, identifica il proprietario degli alveari. La tabella è quindi una vera e propria carta d'identità del padrone delle api e come tale va trattata.
Non va scambiata, non va ceduta, e in caso di smarrimento o furto bisogna denunciarne la perdita. 

La tabella che deve essere apposta in modo ben visibile in prossimità della postazione apistica. La postazione si definisce tale anche se formata da un solo alveare.
Cos'è la denuncia degli alveari?
E' la dichiarazione di possesso di famiglie di api ( alveari)
Gli apicoltori sono obbligati ad effettuare la denuncia presso la Banca Dati Nazionale BDN di Teramo in essa vanno dichiarati quantità (numero) e località in cui sono ubicate (postazioni). La località deve essere identificata oltre che con iil nome con le sue coordinate geografiche (latitudine e longitudine)

Quando va fatta la denuncia degli alveari ?
La denuncia ve effettuata ogni anno dal 1° novembre al 31 dicembre.
Chi acquisisce api fuori dal periodo prescritto deve fare denuncia o deve aspettare ?
Chi, per la prima volta, acquista o cattura o riceve sciami deve farne denuncia alla BDN entro 15 giorni dall'acquisizione.
Chi è già iscritto e vende o regala sciami deve notificare alla BDN le cessioni fatte.
Chi sposta e trasporta api per qualsiasi motivo (spostamento, acquisto, nomadismo) deve notificare tali operazioni alla BDN
Chi cattura o produce da solo sciami e aumenta quindi autonomamente il numero dei propri alveari può aspettare il periodo novembre-dicembre per notificare la variazione

Dove si richiede la tabella?
La tabella può essere richiesta presso l'associazione produttori apistici umbri (apau). 
Il ritiro può avvenire direttamente presso la sede centrale di Magione oppure presso uno dei punti-apau autorizzati. Chi possiede una casella di posta elettronica può ricevere direttamente a casa la tabella in PDF.
Dove si presenta la denuncia?
Presso gli uffici delle varie ASL
Oppure presso tutte le sedi e i punti di assistenza tecnica dell'Apau che, per facilitare il compito, da sempre raccolgono le denunce degli apicoltori per inviarle successivamente agli uffici competenti

Cosa succede se non si presenta la denuncia degli alveari?
la denuncia è obbligatoria per tutti gli apicoltori; che si possegga un alveare o mille. Chi non presenta la denuncia annuale rischia una sanzione pecunaria.
Cosa succede se non si possiede la tabella?
tutte le postazioni di alveari devono essere contrassegnate dalla tabella che riporta, mediante il numero impresso, l'identità in codice del suo proprietario. L'apicoltore che non possiede o semplicemente non espone la tabella, rischia una sanzione pecuniaria da 1.000 a 4.000 euro
Chi non ha più api vive deve riconsegnare la tabella?
Dipende. Chi vuole smettere di praticare l'apicoltura, si: deve riconsegnare la tabella.
Chi invece pensa di riprendere l'attività in un momento più favorevole, no: può conservare la tabella. In questo caso è tuttavia obbligatorio presentare la denuncia degli alveari specificando di possedere, per quell'anno, alveari "zero"…
Chi possiede la tabella deve fare denuncia degli alveari ?
Si, sempre. Sia cha abbia colonie vive, sia che abbia solo arnie vuote senza api. Chi vuole smettere di fare la denuncia degli alveari deve dismettere l'apicoltura e consegnare la tabella.

Ci sono distanze di rispetto da osservare?
Si. Sia tra apiari di diversi proprietari che tra apiari e abitazioni, opifici, strade ecc..

 

Quando si cambia un ape regina?

1. Quando la famiglia è orfana se vi sono celle reali in allevamento distruggerle prima di inserire la nuova regina ingabbiata dopo 12 – 24 ore, (attenzione: anche una sola cella reale fa sì che la nuova regina sia uccisa; inoltre se la famiglia era orfana da molto tempo l’accettazione è difficile; meglio inserire celle reali opercolate). Non aprire l’arnia prima di una settimana, anche se non si trova la nuova regina ci saranno di sicuro le covate.

2. Per cambiare la regina vecchia con una nuova sopprimere la vecchia regina e poi inserire la nuova ingabbiata dopo circa 12-24 ore. Non aprire l’arnia prima di una settimana, anche se non si trova la nuova regina ci saranno di sicuro le uova.

3. Per introdurre una regina nuova in un alveare che si appresta a sciamare e presenta celle reali. Togliere tutte le celle reali, anche quelle non opercolate, poi inserire la nuova regina ingabbiata dopo 12-24 ore. Non aprire l’arnia prima di una settimana; anche se non si trova la nuova regina ci saranno di sicuro le uova. (in questo caso si consiglia di dividere la famiglia e farne due sciami artificiali con due regine nuove.)

4. Per introdurre una regina nuova in un alveare che ha rimpiazzato la regina ma che per qualità non soddisfa l'apicoltore. Sopprimere la vecchia regina e poi inserire la nuova ingabbiata dopo circa 12-24 ore. Non aprire l’arnia prima di una settimana, anche se non si trova la nuova regina ci saranno di sicuro le uova.

5. Quando si vuol produrre sciami artificiali. Raccogliere i telaini dalle famiglie forti e poi dopo circa 12-24 ore inserire la regina ingabbiata. Non aprire l’arnia prima di una settimana, anche se non si trova la nuova regina ci saranno di sicuro le uova.

6. Quando si produce pacchi d’api: E’ il sistema più facile e sicuro per l’accettazione delle nuove regine. Scrollare con un imbuto le api in un apposito contenitore dove avrete precedentemente inserito sia il candito per l’alimentazione delle api che la nuova regine ingabbiata.

Se hai altre domande non esitare a contattarci