News

Per saperne di più su tutte le nostre attività e le nostre iniziative!

FedApiMed

Federazione Apicoltori del Mediterraneo

Mediterranean Forum

Forum sullo sviluppo dell'apicoltura nel Mediterraneo.

A scuola con le api

Programma di promozione dell'api-coltura.

Ape Ambiente Agricoltura

Il notiziario dell' APAU ora consultabile anche online!

Corsi e Seminari

Partecipa ai nostri corsi e seminari.

Modulistica

Tutta la modulistica dell'apicoltore.

Domande Frequenti

I giusti consigli per una apicoltura di qualità.

Cerca nel sito

 

Come raggiungerci

Ingrandisci la mappa


 

 

 

Le nostre news:

Benvenuto nella nostra pagina delle news. Attraverso questo servizio sarai sempre informato su tutte le nostre nuove attività e iniziative.

 

L'IDROMELE CHIMERE

On line il nuovo sito dell'Idromele Chimere.

"Quando una decina di anni fa decidemmo di provare a produrre idromele, ci trovammo a ripartire da zero; nessuna esperienza recente, nessun prodotto a cui fare riferimento, nessuna idea su quale miele usare ne quali operazioni fossero necessarie prima di intraprendere la fermentazione. Niente. Buio totale. Tanto che l'idea del marchio "Chimere" nacque a quel tempo, dall'osservazione di molti che dicevano: "Si ne ho sentito parlare a scuola, lo facevano già Greci e Romani ma non l'ho mai assaggiato"; ed a noi tornavano in mente i versi del poeta "come l'araba fenice, che vi sia ognun lo dice, dove sia nessun lo sa". D'altra parte la contiguità tra l'idromele come prodotto fantastico e la mitologia è un dato di fatto: tutti i miti Greci dalla nascita di Giove, a quello di Dionisio sono intrisi ed imbevuti di miele ed idromele, il nettare e l'ambrosia. E forse questa mancanza di riferimenti è stato un bene, perché ci ha obbligato a creare un prodotto tutto nuovo secondo i criteri e le metodologie della vinificazione moderna. La produzione infatti, esclusa la preparazione del mosto, ricalca la produzione del vino, dove la prima fase è la diluizione del miele in acqua di sorgente (e non l'acqua clorata del rubinetto). Difatti Plinio consigliava di usare per la diluizione del mielel'acqua piovana. Inoltre bisogna tener conto che le varietà del miele determineranno la qualità finale del prodotto. Difatti il miele dev'essere pulito dal gusto gradevole e senza tracce di fermentazione". Alberto Mattoni 1997

vai al sito dell'Idromele Chimere